fbpx

VIAGGIO FOTOGRAFICO
POPOLI E PAESAGGI DELLA ARMENIA

Nei villaggi dei pastori del Passo Selim e negli antichi monasteri armeni, imparerai nuove tecniche fotografiche, insieme a nuovi amici, appassionati di fotografia

COSTO WORKSHOP
0
PARTECIPANTI
0
GIORNI
0
COMMUNITY
0

Dal 6 al 13 luglio 2024

VIAGGIO FOTOGRAFICO IN ARMENIA
SOLD OUT Versamento Quota Workshop entro 30 gg
  • PARTENZA: Dal 6 al 13 Luglio 2024
  • DURATA: 8 Giorni, 7 notti
  • LINGUA: Italiano, Inglese, Tedesco
  • NR PARTECIPANTI: Min 4 - max 10 per tutor
  • PAGAMENTO: All'iscrizione - entro 30 gg dalla partenza
  • FOTOGRAFO DOCENTE: Giulia Adami | Adobe Certified Expert in Photoshop e Pietro Pellini
  • E-BOOK: Comunicare con la Fotografia, Guida in formato PDF
  • ADATTO: Adatto a te che ha già nozioni fotografiche di base (tempi, diaframmi, iso, etc). Se ti mancano i fondamentali, ti consiglio di frequentare un corso base di fotografia. Puoi iscriverti a uno dei nostri a questo link.
  • ATTREZZATURA: Qualsiasi tipo di fotocamera, consigliato il treppiede, obiettivi grandangolari e filtri ND
10 posti

viaggio Fotografico Armenia

perchè un viaggio fotografico in Armenia?

Questo straordinario viaggio fotografico in Armenia, è un’esperienza unica che vi porterà alla scoperta di monasteri antichi e popolazioni di pastori, immergendovi in un’atmosfera fuori dal tempo.

L’ Armenia, terra di antiche tradizioni e ricca storia, offre scenari mozzafiato e una cultura affascinante. Durante questo viaggio, avrete l’opportunità di esplorare monasteri antichi che si ergono maestosi sulle montagne, testimoni silenziosi di secoli di spiritualità e devozione. Potrete catturare la bellezza intrinseca di questi luoghi sacri, immortalando l’architettura unica mentre vi lasciate ispirare dalla serenità che permea l’atmosfera circostante.

Ma non sarà solo l’aspetto religioso ad affascinarvi. Durante il viaggio, avrete l’opportunità di entrare in contatto con le popolazioni di pastori locali, che vivono ancora in armonia con la natura e seguono tradizioni millenarie. Sarà un’occasione unica per fotografare la loro autenticità e l’intensa connessione con la terra e gli animali che li circondano. Lasciatevi coinvolgere dalle loro storie e dai loro modi di vita, e catturate momenti unici che raccontano di una cultura profonda e autentica.

Viaggeremo in luoghi remoti e incontaminati, attraversando paesaggi spettacolari e incontrando persone affascinanti lungo il percorso. Scoprirete villaggi pittoreschi, incastonati tra montagne imponenti e valli lussureggianti, e vi lascerete avvolgere dall’atmosfera magica di un paese che sembra essersi fermato nel tempo.

Sarà un’esperienza straordinaria per gli amanti della fotografia, in cui avrete l’opportunità di catturare immagini indimenticabili, ricche di storia, cultura e bellezza naturale. Sia che siate fotografi esperti o semplici appassionati, il viaggio fotografico in Armenia vi offrirà infinite occasioni per esplorare la vostra creatività e creare ricordi duraturi.

Unitevi a noi in questo viaggio emozionante e lasciate che la vostra macchina fotografica diventi la chiave per aprire porte verso mondi sconosciuti e per catturare l’anima di un luogo magico, dove passato e presente si fondono in un unico abbraccio.

8 Giorni immersi nel paesaggio armeno a contatto con i popoli che la vivono

Alcune foto per ispirarti

Un viaggio fotografico  pensato per ottenere foto fantastiche e imparare nuove tecniche con l’assistenza continua dei tutor

Programma Viaggio Fotografico Armenia

Partenza dall’Italia

Arrivo all’aeroporto di Zvartnots – Yerevan (capitale dell’Armenia); disbrigo delle formalità

doganali; accoglienza, trasferimento sistemazione in albergo, pernottamento.

Dopo colazione, si parte con destinazione Echmiadzin – Chiesa di Santa Gayane.

Ci troviamo nella città santa di Echmiadzin, sede del Catolicos, massima autorità della Chiesa Cristiana Apostolica Armena (la più antica chiesa cristiana al mondo).

Si prosegue a Nord, si risalgono le pendici del Monte Aragats alla ricerca dei pastori Yezidi, nomadi, che si trovano qui in transumanza.

A seguire, si visita il radiotelescopio Rot-54/2.6: L’apparecchio è stato costruito nel corso dell’epoca sovietica, tra il 1975 e il 1985. Con la sua antenna da 54 metri.
Rientro a Yerevan.

Dopo colazione, si parte per un’escursione in città. Giro orientativo in città a caccia di volti, situazioni, scorci architettonici. Passeggiata nel centro della capitale verso la “Cascade” – monumentale scalinata intervallata da statue, aiuole fiorite e fontane.

Visita al singolare “mercato del ferro vecchio”, un enorme miscuglio di umanità varia attorno a tonnellate di materiali ferrosi (chiodi, ruote, tubi, viti, cuscinetti a sfera, dadi e rondelle, catene, lame, ingranaggi, ecc.).

Nel pomeriggio, partenza per il villaggio Garni e visita ad una bellissima ed estesa formazione geologica di basalto (rocce vulcaniche effusive), detta a “canne d’organo”, che sembra incombere in modo quasi pericoloso ma suggestivo, dalla parete a picco.

A seguire visita il Monastero di Geghard (Geghardavank), scavato nella roccia, in un contesto di eccezionale bellezza.
Cena e pernottamento.

Dopo colazione, si parte per il Monastero di Khor Virap, lungo la linea di confine con la Turchia. Affidandoci ai favori della luce e delle nuvole ci godremo due punti di vista formidabili: in campo lungo Khor Virap, incastonato sullo sfondo del biblico Monte Ararat e il complesso monumentale religioso di Noravank, situato in posizione strategica e spettacolare.
Le pareti, al tramonto e nelle giornate di sole, si colorano di un particolare “rosso mattone” e l’atmosfera diviene magica, pronta per le nostre fotocamere. Nei secoli XII-XIV Noravank fu cattedrale vescovile e il centro religioso e d’arte più importante d’Armenia.

Proseguiamo per visitare il monastero di Tanahat, isolato tra le colline, nella sua perfezione architettonica. Si rientra nella cittadina di Yeghegnadzor, per la cena e il pernottamento.

Dopo colazione, si parte, verso Nord, per il Passo Selim (m 2.410). Fin dall’antichità, il passo Selim (Sulema) era uno dei punti focali lungo la “via della seta” e nei suoi pressi fu costruito nel 1.332 un caravanserraglio fortificato. 

Lasciata l’atmosfera rarefatta del Selim, la tappa successiva, sarà il cimitero medievale di Noraduz (raccoglie un migliaio di Khachkar, le croci di pietra tipiche dell’Armenia, alcune antichissime). Qui, con garbo e discrezione, cercheremo il coinvolgimento delle donne e delle ragazze che vendono prodotti artigianali in lana colorata. Saranno curiose “modelle” in un set inconsueto. La location è suggestiva e pare sospesa nel tempo.

Proseguiamo per il Monastero di Sevan (Sevanavank – IX sec.), un complesso monastico fatto costruire nell’anno 874. Del complesso originario rimangono ora solo due chiese, una dedicata alla Madre di Dio e l’altra ai Santi Apostoli, che custodisce una delle più belle khachkar (XIII sec) mai scolpite. 

La giornata termina nella cittadina di Dilijan, capoluogo dell’omonimo Parco Nazionale, dove si cena e si pernotta

Dopo colazione si partirà in direzione nord verso i villaggi abitati dalla minoranza religiosa dei Molokani e qui ci immergeremo in un’atmosfera in cui il tempo sembra essersi fermato.
I Molokani armeni (discendenti di una pacifica setta religiosa cristiana, nata in Russia nella seconda metà del XVI secolo, all’epoca di Ivan il Terribile) sono immigrati qui nel corso del XIX secolo e si sono insediati in due villaggi contigui. Vivono autonomamente e in autarchia, dedicandosi all’agricoltura e alla pastorizia: i loro campi e i loro villaggi sono ordinati e coltivati con cura, come le stalle per l’allevamento degli animali.

Trascorreremo qualche ora immergendoci “discretamente” nella loro quotidianità. Con un approccio amichevole, cercheremo i bambini e gli adulti, curiosando tra le abitazioni e le attività lavorative, senza invadenza realizzeremo “scatti” preziosi. Sarà un’esperienza di arricchimento umano.

L’itinerario continua verso il Monastero di Haghpat, che insieme al Monastero di Sanahin, patrimonio dell’Umanità Unesco. Ambedue sono coevi, ubicati sui versanti opposti del canyon: erano centri medievali di cultura ed università.
Tra le interessanti architetture Haghpat, è conservata la Khachkar forse più bella in assoluto, scolpita nel XIII secolo, raffigurante Cristo, salvatore di tutti.

Ad Haghpat si cena e si pernotta.

Dopo colazione, di buon mattino, partenza al villaggio di Odzun: qui si visiterà una delle chiese più vecchie dell’Armenia, costruita nel posto in cui, secondo la leggenda, San Tommaso unse con il sacro crisma catecumeni e vescovi (Odzun in lingua armena significa “unto”). 

Dopo aver percorso alcuni chilometri, si raggiunge il minuscolo villaggio di Ardvi che custodisce una chiesetta del VII sec., nella quale si trova la tomba di San Giovanni di Odzun – capo supremo della chiesa armena – ed un piccolo cimitero: è un luogo arcadico e denso di commovente poesia.

Si riprende l’itinerario, tra i differenti colori dei campi, seguendo il margine di un profondo canyon, quello scavato dal fiume Dzoraget per arrivare a Gyumri.

Alla luce calda del tramonto si potranno effettuare alcuni scatti a qualche attività artigianale.
Cena e pernottamento.

Dopo colazione, breve visita della città.

Successivamente si parte, verso le falde Nord Occidentali del Monte Aragats per visitare il Monastero di Harichavank (VII sec.), noto nel medioevo come centro culturale e particolarmente per la scuola e lo scriptorium.

Si prosegue per arrivare ai villaggi dei pastori Yezidi (una delle minoranze linguistico/culturali armene): Alagyaz e Ria Taza, il cui cimitero conserva alcune interessanti tombe, che rappresentano animali.

Nel pomeriggio, con una breve digressione, si scende verso il villaggio di Ohanavan, per visitare l’omonimo monastero (Hovhannavank), dedicato a San Giovanni, ai bordi del profondo canyon, scavato dal Fiume Kasagh.

Rientro a Yerevan.

Due ore prima della partenza, trasferimento all’aeroporto per il rientro a casa.

La quota include

  • Prima di partire puoi ricevere le Guide PDF per la composizione, l'esposizione, le lunghe esposizioni e la Magia del Bianco e Nero
  • Tutti i pernottamenti in camera doppia con bagno in BnB o hotel selezionati (opzione camera singola non è sempre disponibile)
  • Le colazioni
  • Trasferimenti con Minivan con autista e carburante
  • Assistenza e tutoring individuale durante il workshop fotografico h 24
  • A viaggio terminato puoi entrare in un Gruppo esclusivo Fb e Telegram per pubblicare, ricevere consigli e feedback da parte dei tutor e moderatori.

La quota NON include

  • Volo A/R
  • 1 Pasto giornaliero (costo indicativo 150 euro per 8 giorni )
  • Assicurazione medica personale
  • Tutto quello non esplicitamente indicato nella sezione il prezzo comprende

scopri chi siamo

questi siamo noi

Giulia

Fotografo | Adobe Expert

Giulia

Fotografo | Adobe Expert
SCOPRI DI PIU'

Pietro

Fotografo Videomaker

Pietro

Fotografo Videomaker

I 3 Benefit del Viaggio Fotografico in Armenia

01

Impari divertendoti

02

Non sei mai Solo

03

Fai foto strepitose

Tutoring Fotografico Costante

Più di 30 anni di esperienza nel settore fotografico

Quello che i nostri clienti dicono

Testimonial

anche questi workshop fotografici potrebbero interessarti

altri workshop

Workshop Fotografico Val d' Orcia
Workshop

Workshop Fotografico Val d’Orcia

La Val d’Orcia è uno dei luoghi più fotogenici d’Italia e la fotograferemo dalle prime luci dell’alba fino alle ultime calde luci del tramonto, un’esperienza unica per gli occhi e per il buon umore.

PARTENZA: 27-28-29 Settembre 2024

SCOPRI DI PIU'
Tour Fotografico Venezia
Workshop

Workshop Fotografia Le Luci di Venezia e di Burano

Calli, gondole e angoli segreti di Venezia saranno gli elementi delle nostre immagini e le linee della città detteranno la composizione delle nostre fotografie. Venezia è uno dei luoghi più fotogenici d’Italia e la fotograferemo dalle prime luci dell’ alba fino alle ultime calde luci del tramonto, un mix perfetto per un workshop di Cityscape e Street Photography.

PARTENZA: 29 – 30 Novembre -1 Dicembre 2024

SCOPRI DI PIU'
Workshop Fotografia Roma
Workshop

Workshop Fotografia a Roma

Roma, città eterna e spettacolare, luogo unico per scattare ottime foto di paesaggio urbano e di street photography nei suoi quartieri tipici e negli angoli nascosti. Il tour è pensato per esigenze e tempi fotografici.

PARTENZA: 20-21-22 Settembre 2024

SCOPRI DI PIU'
Workshop Fotografia Lisbona
Workshop

Workshop Fotografia a Lisbona

Lisbona è una città magica e luogo perfetto per scattare ottime foto di paesaggio urbano e di street photography. Il tour è pensato per le esigenze e i tempi fotografici.
PARTENZA: Dal 30 Maggio al 2 Giugno 2024

SCOPRI DI PIU'
Viaggio Fotografico Marocco
Viaggi Fotografici

Viaggio Fotografico in Marocco

In questo viaggio fotografico vogliamo esplorare il deserto, camminare tra i mercati colorati di Marrakech e catturare l’essenza del Marocco in ogni scatto.

PARTENZA: Dal 26 Ottobre al 2 Novembre 2024

SCOPRI DI PIU'
Viaggio Fotografico a Lanzarote
Viaggi Fotografici

Lanzarote, Isola di vulcani

Sei un appassionato fotografo in cerca di avventure fotografiche! Il nostro viaggio fotografico a Lanzarote è come il tesoro nascosto che hai cercato per anni! Immagina di scattare foto in un posto dove persino le pietre sembrano posare per te. Lanzarote, quella chicca delle Canarie, è tipo un parco giochi segreto per i fotografi.

PARTENZA: 18-25 Maggio 2024

SCOPRI DI PIU'
×